Dott. Andrea Militello

Urologia Roma,
Studio Medico Militello - Roma

Dott. Andrea Militello

Urologia

Roma, Studio Medico Militello - Roma


Paese: Italia

Provincia: Roma, L'Aquila, Viterbo, Rieti

Località: Roma, Carsoli, Viterbo, Rieti

Centri medici:

Specializzazione: Urologia

Anno di laurea: 1991

Competenze:
Perfezionato in Andrologia, Ecografia clinica e specialistica, Urodinamica

Reputazione

  • Accessibilità
  • Comunicazione
  • Efficacia
  • Raccomandazione
(5.00)
(5.00)
(5.00)
(5.00)

Foto attività professionale

Articoli

  • Il Testosterone si forma dal colesterolo, ma chi lo aiuta ?
    L’entrata di colesterolo nei mitocondri delle cellule produttrici di steroidi è la fase determinante della velocità nella steroidogenesi. Numerosi studi hanno dimostrato che la proteina del traslocatore legante il colesterolo (18 kDa TSPO) svolge un ruolo importante nella traslocazione del colesterolo nei mitocondri e che potrebbe anche agire sull'omeostasi del colesterolo. Diversi ligandi specifici per TSPO hanno dimostrato di aumentare la produzione di steroidi in vitro e in vivo. Lo stud.. Continua a leggere
  • Nanoparticelle d’oro per curare il tumore della prostata
    Il tumore della prostata è uno dei tumori più comuni non solo negli Stati Uniti e colpisce circa il 10 per cento di tutti gli uomini. La prostata si trova vicino a diversi, importanti e vitali strutture addominali inferiori come l'uretra, nervi e vasi sanguigni e il trattamento del cancro diventa difficile senza danneggiare queste strutture adiacenti. Ricercatori americani hanno ideato l’uso di nanoparticelle di oro-silice progettate per assorbire la "luce vicino all’infrarosso a lunghezz.. Continua a leggere
  • Uso del vapore acqueo per il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna. Rezum
    il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna ostruente prevede, come tutti sappiamo, l’uso di farmaci, spesso utili nel trattamento della sintomatologia ma accompagnati da spiacevoli effetti collaterali da un punto di vista cardiovascolare sessuale, oppure, nei casi non rispondenti alla terapia orale, il trattamento chirurgico. Sono ormai lontani ricordi della classica adenomectomia prostatica per via trans vescicale a cielo aperto di cui però ho ancora vivi ricordi della mia pratic.. Continua a leggere
  • Tartaro e ...calcolosi renale
    Le calcificazioni patologiche che si verificano in varie parti del nostro corpo possono causare la formazione dei calcoli. La struttura dei calcoli è simile in molte regioni del corpo. Sono state studiate la relazione tra calcoli dentali eccesso di tartaro e calcoli renali. Il calcolo dentale, chiamato anche denticulus, è una degenerazione calcificata della dentina. Esso consiste in un ammasso di dentina posizionato in maniera fissa o mobile all’interno della camera pulpare di un dente, il tarta.. Continua a leggere
  • Uso di Anabolizzanti e rischi per la salute
    Riporto i dati di uno studio Danese che correla la saluto con l’uso degli anabolizzanti a scopo Doping La prevalenza una tantum dell'abuso di steroidi anabolizzanti androgenici è stimata intorno al 6% per gli uomini, ma la conoscenza degli effetti collaterali di questi farmaci è limitata. Obiettivo Indagare la mortalità e la morbilità tra gli utenti di steroidi androgeni (AAS). Metodi In questo studio retrospettivo di coorte, 545 soggetti di sesso maschile sono risultati positivi .. Continua a leggere
  • Il fumo altera la fertilità dell uomo
    Metodi: In questo studio prospettico, 762 pazienti che hanno presentato domanda per un policlinico urologico ospedaliero tra gennaio 2015 e marzo 2015 a causa di infertilità, sono stati interrogati per l'uso di alcol e sigarette nell'anamnesi. I restanti 356 pazienti sono stati inclusi nel nostro studio. Quindi, è stata eseguita l'analisi del liquido seminale dei pazienti. I pazienti sono stati divisi in cinque gruppi in base al consumo di sigarette, in cinque gruppi secondo l'uso di alcol e in .. Continua a leggere
  • attenzione alla ciprofloxacina e similari
    Quante volte abbiamo detto questa frase: prenda ciprofloxacina 500 × 2 o laevofloxacina 500 × 2 per 10 giorni e poi mi faccia sapere. Una delle frasi più frequenti dell’urologo e, onestamente anche del medico di famiglia. Di fronte al sospetto di infezioni delle vie urinarie e delle seminali molti di noi sono stati sempre abituati a prescrivere e consigliare con facilità l’uso di fluorchinolonici, utilissimi nella cura di tali patologie. O anche quante volte il paziente si è auto medicato in .. Continua a leggere
  • SoracteLite ..una nuova tecnica per il trattamento della ipertrofia prostatica benigna
    Le tecniche per trattare l’ipertrofia prostatica benigna sono veramente numerose, si spazia dalla Turp, al Laser, all’ablazione con l’acqua… adesso abbiamo il SoracteLite. Devo dire mi ha incuriosito il nome, abitando io a Rignano Flaminio, proprio ai piedi del monte Soratte, e allora mi sono adoperato a cercare nel web e riassumere in poche parole cosa rappresenta questa nuova tecnica, che onestamente non conoscevo Le informazioni sono prese da questo sito: http://www.elesta-echolaser... Continua a leggere
  • Nuove Molecole nel trattamento della ipertrofia prostatica
    Teupolioside (noto anche come Lamiuside "A") è un metabolita secondario prodotto dalla pianta di Ajuga reptans per scopi difensivi contro agenti ambientali come le radiazioni UV. La Teupolioside ha mostrato una vasta gamma di attività. Teupolioside è in grado di modulare i disturbi correlati al testosterone, come l'acne giovanile, e per la prevenzione della caduta dei capelli nell'alopecia androgenetica. Studi specifici in vitro e in vivo hanno dimostrato che Teupolioside ha effetti benefici anc.. Continua a leggere
  • Cell-free DNA (cfDNA) nel carcinoma prostatico : un biomarcatore rivoluzionario
    L'armamentario per il trattamento per il carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione (mCRPC) si è notevolmente espanso negli ultimi anni con l'introduzione di diversi nuovi farmaci approvati tra cui cabazitaxel, abiraterone, enzalutamide, sipuleucel-T e radium-223. Nonostante questi progressi, non esistono biomarcatori predittivi che possano beneficiare di queste opzioni di trattamento, ostacolando un approccio terapeutico personalizzato. Cell-free DNA (cfDNA) è il DNA d.. Continua a leggere
  • Migliorare la libido con il fieno greco
    Nel corso degli anni molti alimenti e sostanze naturali sono state indicate come sostanze afrodisiache e quindi per tal motivo introdotte nel mercato dedicato alla cura e alla ricerca del benessere sessuale. Tutti conosciamo il tribulus terrestris e le sue proprietà. Ma un'altra molecola è giusto che venga nominata: Il fieno greco, già da anni usata nel mondo del body building (che paragono alla formula 1 delle automobili, precorre di 20 anni quello che poi sarà nella vita quotidia.. Continua a leggere
  • Attività fisica e controllo della eiaculazione precoce
    L'eiaculazione precoce (PE) è un problema sessuale comune negli uomini, ma la sua eziologia rimane incerta. Vari fattori di stile di vita sono stati da tempo ipotizzati per essere associati ai problemi sessuali in generale e sono stati proposti come fattori di rischio per la eiaculazione precoce. Il lavoro riportato in bibliografia si è posto l’obiettivo di verificare e documentare tali associazioni. SCOPO: Esplorare le associazioni tra esercizio fisico, uso dell'alcol, indice di m.. Continua a leggere
  • Calcolosi renale in gravidanza
    La calcolosi renale (o meglio dell’apparato urinario) può essere classificata in base alle dimensioni del calcolo, alla posizione, alle caratteristiche di visualizzazione con la classica radiologia, alla composizione del calcolo e del suo rischio di recidiva. Calcolosi renale in gravidanza La calcolosi uratica (e non solo comunque), per le sue caratteristiche, diventa una sfida diagnostica e terapeutica nella donna in gravidanza nel periodo del secondo e terzo trimestre. Il problema diagno.. Continua a leggere
  • Kisspeptina, l'ormone del desiderio sessuale
    Una nuova molecola, dal nome molto invitante, la kisspeptina sembra incrementare l’attivazione di circuiti neurali associati all’ eccitazione sessuale La Kisspeptina, che viene codificata dal gene Kiss1, è stata identificata anche come attivatore dell’asse ormonale che parte sall’ipotalamo e arriva alle gonadi (testicoli e ovaie) stimolando di conseguenza la produzione degli ormoni della riproduzione D’altronde alcuni recettori per tale molecola sono stati trovati anche nel sistema li.. Continua a leggere
  • Finasteride e disfunzione erettile
    Ormai da anni, da quando entrati in commercio, siamo in contatto con problematiche reali ,o anche indotte, di calo della performance sessuale nel paziente in trattamento con Finasteride e Dutasteride, gli inibitori delle 5 alfa riduttasi, utilizzati nel trattamento della ipertrofia prostatica sintomatica. Ma questa famosa sindrome da dutasteride / finasteride esiste veramente? Possiamo quantificarla? La revisione della letteratura più recente condotta da Trost L et al. (2013) con più di 62.. Continua a leggere
  • Nuovo marker per il tumore della prostata
    Tra le comunicazioni degli ultimi congressi, sempre più nella sezione riguardante la diagnostica del Cancro della prostata sentiamo parlare del nuovo test 4K score. Si tratta di un test ematico in cui vengono dosati i livelli di PSA totale, Psa Libero, Psa intatto e callicreina 2. PSA totale, Psa Libero, Psa intatto e callicreina 2. La valutazione e integrazione dei risultati sembra che stia portando a una migliore valutazione della malattia prima di eseguire una biopsia pr.. Continua a leggere
  • Cure naturali per l'eiaculazione precoce
    Pur conoscendo la complessità del fenomeno eiaculazione precoce, con le sue componenti organiche e psicogene, mi sono permesso di presentare al IV congresso nazionale ASS.A.I. una relazione riguardante l’uso della griffonia nel trattamento della eiaculazione precoce, allorquando questa sia dovuta ad una carenza di serotonina La serotonina è un neuro modulatore conosciuto anche come ormone del benessere che, oltre ad avere molteplici funzioni, è in grado anche di modulare il riflesso eiacula.. Continua a leggere
  • Testosterone libero in andrologia
    Spesso ci ritroviamo a prescrivere i dosaggi ormonali ai nostri pazienti con problemi di fertilità e di erezione. E spesso ci troviamo di fronte a valori di testosterone libero apparentemente discordanti con quello che ci aspettavamo . Sarebbe in effetti giusto conoscere in maniera più approfondita i fattori che possono modificare i valori del T e le metodologie di studio, al fine di interpretare nella maniera più corretta i risultati. Malgrado l’enorme letteratura non ci sono dati certi di rife.. Continua a leggere
  • Enuresi notturna e ipertrofia delle adenoidi
    Riporto l’esperienza degli autori che hanno voluto verificare la correlazione tra enuresi notturna ed ipertrofia delle adenoidi, nel bambino Sono stati reclutati 79 bambini che avevano presentato episodi di enuresi notturna nel biennio 2013/2014 con conseguente ricovero e visite presso il reparto urologico e un gruppo di controllo di 64 bambini non affetti da problematiche urologiche. Tutti i bambini sono stati sottoposti a visita specialistica otorinolaringoiatrica. La storia familiare de.. Continua a leggere
  • Carcinoma superficiale della vescica, che fare ?
    Nella review che riporto in bibliografia sono stati coinvolti alcuni tra i più autorevoli esperti di neoplasia transizionale della vescica (internetional bladder cancer group), e riassume e confronta le raccomandazioni emerse dalle principali linee guida internazionali (EAU, FICBT, NCCN, AUA). Questo argomento è in effetti uno dei più dibattuti nell’ambito della ricerca sulla neoplasia vescicale, avendo importanti ripercussioni cliniche e pratiche sulla gestione dei malati. Alcuni punti f.. Continua a leggere
  • Calcolosi dell'uretere
    Uomo che si tiene il fianco Negli ultimi trenta anni, il trattamento della calcolosi ureterale ha subito profondi variazioni. Spesso anche l’urologo si trova nell’indecisione di quanto tempo aspettare prima di trattare il paziente. Lo studio che riporto in bibliografia si è posto l’obiettivo di valutare l’esistenza di parametri che possano influenzare l’espulsione spontanea del calcolo (sesso, età, posizione del calcolo, dimensioni) Lo studio è stato effettuato su 485 casi di coli.. Continua a leggere
  • Carcinoma della prostata. Alcune novità
    Il 7 maggio si è tenuto a Gaeta un importante convegno Urologico dedicato al carcinoma della prostata Che novità ci sono in campo diagnostico e terapeutico? Da un punto di vista diagnostico pur rimanendo sempre presente l’uso del psa plasmatico con tutti i limiti che ormai conosciamo bene, oltre i classici PCA3 urinario (sempre meno utilizzato) e l’indice di salute prostatica (con un cut off del 28% per quanto riguarda la patologia tumorale), si è parlato dell’uso di un nuovo marcatore: .. Continua a leggere
  • Curcuma e prostatite
    prostata e curcuma L’Urologo (e il paziente) sa quanto sia talvolta impegnativo risolvere i disagi e i sintomi di una prostatite cronica abatterica. Spesso la noxa patogena è in grado di iperattivare il sistema immunitario inducendo un automantenimento del processo reattivo e l’evoluzione tessutale in fibrosi e sclerosi. Numerosi studi preclinici hanno evidenziato l’efficacia della curcumina nel trattamento delle malattie infiammatorie, con ruoli inibitori specifici verso le citochine pr.. Continua a leggere
  • Resezione della prostata e problemi di erezione
    Iperplasia della prostata e disturbi della sfera sessuale sono gli argomenti cui più spesso viene a confrontarsi l’urologo con il paziente di media età. E spesso proprio nella fascia di età in cui si affacciano i primi problemi della sfera sessuale, nell uomo affetto da IPB ostruente si propone la resezione endoscopica della prostata (Turp). Un effetto collaterale evidente e imprescindibile dopo l’intervento è la retro eiaculazione come anche la riduzione del volume dell’eiaculato, mentre poc.. Continua a leggere
  • Dosaggio della serotonina
    La Prolattina (PRL) è un ormone che per molto tempo è sempre stato studiato e considerato nel suo ruolo “femminile “. Il suo ruolo a livello della salute maschile è ancora poco chiaro. Ultimamente a un basso livello di PRL è stata associata una eiaculazione di volume ridotto e un ridotto volume delle vescicole seminali nei soggetti infertili. Inoltre, negli uomini che si rivolgono all’andrologo per la disfunzione sessuale, la ipoprolattinemia può essere associata alla disfunzione erettile ed all.. Continua a leggere
  • Tribulus Terrestris, protodioscina e miglioramento della risposta erettile
    Il tribulus Terrestris è una pianta originaria dell’Asia e dell’Australia utilizzata ormai da tanti secoli come molecola energizzante e tonica nella medicina cinese e ayurvedica. Nella medicina sportiva è da tempo utilizzato e “sponsorizzato” come stimolatore naturale della sintesi del testosterone endogeno. I frutti del tribulus contengono molecole quali flavonoidi, amidi, alcaloidi e saponine. La molecola su cui ci si è maggiormente soffermati è la PROTODIOSCINA la.. Continua a leggere
  • Pycogenolo ed erezione nell\'uomo
    Nel mondo una coppia su sette ha problemi di concepimento. Spesso il problema è legato a un non buona qualità  del liquido seminale, con chiare note di oligoastenozoospermia. Un'indagine specifica sulla fertilità  maschile è stata eseguita in Giappone. La qualità  del seme di 1559 giovani uomini giapponesi è stata valutata in un studio trasversale multi centrico: il 10% di tale gruppo manifestava chiare note di oligoastenozoospermia in riferimento alle linee guida WHO 2010. Precedenti stud.. Continua a leggere
  • Calcolosi renale e disfunzione erettile
    Chiaramente il titolo è scherzoso, sulla falsa riga del lavorio (serio) che propongo in bibliografia. Se abbiamo una calcolosi renale dobbiamo andare dall' urologo esperto in tale patologia, già  di per se complessa e varia sotto gli aspetti diagnostici e terapeutici E' stato però notato che esiste spesso una associazione tra la sindrome metabolica e la possibilità  di formare calcoli delle vie urinarie. Spesso anche la disfunzione erettili può essere associate a sindrome metabolica e .. Continua a leggere
  • Vaccinazione per HPV nell\'uomo
    Il numero di tumori in entrambi i sessi che possono esse­re attribuiti ad infezione con papilloma virus è in aumento. Tipicamente si tratta di tumori a carico di cervice uterina, vagina, vulva, pene, cavità  orale, testa e collo e canale anale. La vaccinazione contro I'HPV nelle donne è ormai accettata, mentre nell'uomo non esistono ancora evidenze in suo favore. Questo studio ha valutato un'ampia popolazione di maschi provenienti da aree geografiche molto differenti e seguiti per 4 anni. .. Continua a leggere
  • PIN e ASAP, come interpretare la biospia prostatica
    DEFINIZIONE biopsia prostatica Dopo l'introduzione del psa plasmatico quale marcatore tumorale della prostata e il suo utilizzo nello screening di massa , dopo le campagne di sensibilizzazione che ci invitano ad affidarci al nostro urologo di fiducia, sempre pi๠sono stati individuati casi clinici di sospetto carcinoma prostatico. Come si può porre la diagnosi di certezza per avviare il paziente nel giusto protocollo terapeutico? In ogni caso l'esame pi๠importante rimane la biosp.. Continua a leggere
  • Aumento del psa dopo intervento, lo stile di vita
    La gestione ideale dei pazienti con recidiva biochimica di tumore prostatico e tuttora controversa. Oltre alle consuete terapie. come ad esempio ormono-terapia adiuvante o di salvataggio, anche la modifica dello stile di vita può avere un impatto positivo sul controllo della malattia oncologica. Tuttavia quest'aspetto ò stato finora poco studiato in lette­ratura. Gli autori hanno voluto studiare l'impatto della dieta, dell'attività  fisica (AF) e della riduzione dello stress sulla pro­babil.. Continua a leggere
  • Migliorare la prestazione sessuale nell\'uomo
    Ormai è codificato che l'esercizio fisico migliora le funzioni sessuali, e non solo sulla popolazione afro-americana come si era proposto in studi precedenti. Uno studio avviato da Adriana Vidal, responsabile della ricerca, ha sottoposto ad analisi 300 volontari intervistandoli sulle loro abitudini sportive e dividendoli quindi in sedentari, leggermente attivi, moderatamente attivi o molto attivi. E' stata poi indagata l'attività  sessuale di questi soggetti comprendendo anche la capacità  .. Continua a leggere
  • Inibina e FSH nell\'infertilità  maschile
    L'inibina è una sostanza , un ormone , prodotta e secreta nell'uomo dalle cellule del Sertoli. Le cellule del Sertoli sono delle cellule che lavorano nei tubuli seminiferi del testicolo e hanno il compito di "œaiutare" le cellule germinali nella loro maturazione in spermatozoi, e sono in grado inoltre di mantenere il numero degli spermatogoni, essendo delle cellule staminali. Nei miei pazienti con problemi di fertilità , specialmente nelle azoospermie, faccio sempre dosare anche l'inibina. .. Continua a leggere
  • Evitare l' overtreatment del carcinoma prostatico di basso grado
    Anche se non radicata nella nostra cultura "œurologica "œ , la sorveglianza attiva del carcinoma della prostata è una strategia sicuramente utile per evitare inutili e aggressivi trattamenti nei confronti del carcinoma della prostata. Lo studio riportato in bibliografia illustra il follow up di un cospicuo numero di pazienti affetti da carcinoma prostatico di BASSO GRADO sottoposti a sorveglianza attiva , nel contesto della popolazione generale La finalità  dello studio è quella di dimos.. Continua a leggere
  • Soia e Fertilità  nell\'uomo
    L'assunzione di isoflavoni , attraverso l'assunzione di soia è correlata ad un ridotto indice di fertilità  . Questo dato conosciuto nel mondo animale non è ancora ben codificato per l'uomo. Ricercatori dell'Harvard School of Public Health hanno studiato questa correlazione , associando appunto l'assunzione di cibi a base di soia alla modificazione di alcuni parametri spermatici . Nello studio sono stati arruolati 99 uomini cui sono stati fatti assumere 15 cibi a base di soia nei prec.. Continua a leggere
  • Incontinenza urinaria da urgenza e biofeedback
    L'incontinenza da urgenza è maggiormente rappresentata tra le donne anziane. Le terapie proposte purtroppo non hanno portato miglioramenti sostanziali negli ultimi 40 anni , con un raggiungimento di risultati, valutabili in "vescica asciutta", nel 20% delle pazienti. Tutte le principali organizzazioni nazionali ed internazionali raccomandano l'uso del biofeedback come primo passo terapeutico, dal momento che può già  di per se avere ottimo successo e di contro non presentare gli effetti col.. Continua a leggere
  • Testosterone e riflesso eiaculatorio
    Il testosterone (T) gioca un ruolo cruciale nella risposta sessuale maschile agendo sia a livello centrale sia a livello periferico . In particolare, diverse evidenze dimostrano come il T rappresenti il carburante per la regolazione del desiderio sessuale maschile oltre a regolare il trofismo dei corpi cavernosi e diverse tappe enzimatiche coinvolte nei processi di tumescenza e detumescenza peniena. Dati recenti provenienti da modelli animali e studi clinici sembrano, inoltre, supportare un r.. Continua a leggere
  • Torsione del testicolo
    Un articolo molto interessante che merita di essere letto. Riguarda la gestione di una delle poche emergenze pediatriche urologiche. Si stima che su 100.000 maschi di età  inferiore ai 25 anni circa 5 subiranno una torsione testicolare. Dato che le prime ore sono fondamentali per il recupero del testicolo, la diagnosi corretta e la gestione adeguata sono importantissime. Geneticamente si sta ipotizzando l'influenza che può avere l'ormone INSL3 e il suo recettore RXLF2 sulla normale crescita e co.. Continua a leggere
  • Fumo di sigaretta e cancro della prostata
    Tutti conosciamo la correlazione che esiste tra l'abitudine al fumo e il rischio di sviluppare patologie tumorali. Per l'urologo il tumore della vescica vede appunto tra le cause principali proprio il fumo di sigaretta, non dimentichiamo che l'urina contiene tutte le sostanze tossiche con cui veniamo a contatto. Uno studio che si proponeva di verificare l'impatto sulla salute cardiovascolare e sull'outcome oncologico ha arruolato 5366 uomini, a cui è stato diagnosticato un carcinoma prostatic.. Continua a leggere
  • Il consumo di cannabis influisce su dimensione e forma degli spermatozoi negli uomini giovani
    I ragazzi che fanno uso di cannabis possono essere mettere a rischio la loro fertilità  interferendo sulle dimensioni e la forma dei loro spermatozoi secondo una ricerca recente svolta nel Regno Unito. Questo studio di portata mondiale si è posto l'obiettivo di verificare come li stili di vita influenzino l'indice di fertilità  agendo sulle dimensioni e la forma degli spermatozoi. Un gruppo di ricerca delle Università  di Sheffield e Manchester ha evidenziato come queste caratteristiche pe.. Continua a leggere
  • Le varianti genetiche dell'FSH responsabili della sterilità  maschile
    L'identificazione delle variabili genetiche per i geni che codificano per l'ormone FSH potrebbe fornire la possibilità  all'andrologo di trattare e "œcurare" oltre la metà  degli uomini infertili e creare un trattamento "œsu misura" alla donna sottoposta a PMA. FSH è prodotto dall'ipofisi. E' l'ormone follicolo stimolante che stimola il testicolo alla produzione degli spermatozoi e del testosterone nell'uomo, e regola la maturazione dell'ovulo e la produzione di estrogeni nella donna. P.. Continua a leggere
  • Orgasmo prolungato e pi๠soddisfacente per l\'uomo? Adesso si può
    L'ossitocina è un ormone peptidico che gestisce il comportamento materno, viene rilasciato durante il parto creando quel vincolo indissolubile tra madre e figlio. Del resto viene prodotto anche durante il rapporto sessuale, fonte, ovvia ma non sempre presente, di un legame pi๠solido. Uno studio condotto in Germania dalla Hannover Medical School ha dimostrato che la somministrazione di ossitocina in formulazione spray nell'uomo rende per quest'ultimo il rapporto pi๠soddisfacente e magg.. Continua a leggere
  • Perdita della eiaculazione dopo intervento chirurgico
    La fisiologia dell'eiaculazione è caratterizzata da tre fasi distinte: l'emissione del liquido seminale, la chiusura del collo vescicale e l'espulsione del liquido seminale. Il corretto sviluppo di queste tre fasi è sotto il controllo del sistema nervoso autonomo,in particolare del sistema nervoso simpatico attraverso i gangli spinali e il plesso ipogastrico. Certamente la chiusura del collo vescicale, ovvero l'indennità  del sistema sfinteriale sottovescicale, resta il passaggio cruciale di .. Continua a leggere
  • L'ipertrofia prostatica può cambiare le caratteristiche del liquido seminale?
    E' forse un concetto scontato il fatto che la patologia prostatica si ripercuote sulle caratteristiche del liquido seminale, poiché quest'ultimo è composto in buona percentuale proprio dal liquido prostatico. Ma quali sono gli elementi che vengono modificati? Dalla revisione sistematica della letteratura scientifica si evince che le variazioni qualitative e quantitative dell'eiaculato nell'IPB riguardano principalmente il liquido prostatico. Sembra che il citrato e lo zinco siano gli elem.. Continua a leggere
  • Antidoping: bevi vino rosso e aumenti il testosterone
    Il vino rosso potrebbe giocare un ruolo nell'antidoping del testosterone Un team guidato dal professor Declan Naughton, dalla Scuola dell'Università  di Scienze della Vita, ha scoperto che il vino rosso potrebbe ridurre la quantità  di testosterone escreto dal corpo con le urine, alterando quindi i risultati del test antidoping prelevati da campioni di urina. Il testosterone è un ormone naturalmente presente nell'uomo e in quantità  molto minori nella donna. Come sappiamo ha effetti positi.. Continua a leggere

Valutazioni

vincenzo
Scritto su 22.09.2017
  • Accessibilità
  • Comunicazione
  • Efficacia
  • Raccomandazione
(5)
(5)
(5)
(5)
 
  • Malattia/affezione trattata: prostatite
  • A che età hai ricevuto il trattamento: 30 anni
  • Tempo di attesa per la visita: un mese
persona eccezionale, empatica e preparatissima
Rispondi
Dott. Andrea Militello
Scritto su 25.09.2018
Grazie di cuore
Vito M.
Scritto su 16.12.2017
  • Accessibilità
  • Comunicazione
  • Efficacia
  • Raccomandazione
(5)
(5)
(5)
(5)
 
  • Malattia/affezione trattata: disfunzione erettile
  • A che età hai ricevuto il trattamento: 50
  • Tempo di attesa per la visita: un mese
ottima accoglienza, persona umanamente ineccepibile e bravissimo professionista
Rispondi
Dott. Andrea Militello
Scritto su 25.09.2018
Grazie, gentilissimo

Altri medici con la specializzazione Urologia

Dott. Pasquale GAMBARDELLA Roma, Centro Polispecialistico Maiormed
Dott. Antonio BIGGIO Roma, Ospedale Fatebenefratelli Isola Tiberina
Dott. Alfonso Carluccini Roma, BIOS SpA
Dott.ssa Annamaria Salerno Roma, Policlinico Universitario Campus Bio-Medico
Dott. VINCENZO MINARDI Roma, Asl Roma B